Vai al contenuto

Casa delle culture e della musica

Rendering ex Convento del Carmine

L’intervento prevede la ristrutturazione dell’ex Convento del Carmine, edificio seicentesco situato nella piazza di Trento e Triste, nonché la sua riqualificazione in “Casa delle Culture e della Musica”.

Si tratta di un intervento complesso che ha imposto la coesistenza di due finalità apparentemente divergenti. Da una parte, mediante un progetto conservativo di consolidamento delle strutture murarie e di restauro degli affreschi presenti, si è voluto riaffermare l’esistenza sul territorio di un patrimonio storico-artistico di grande spessore. Dall’altra, si è imposta l’esigenza di riconvertire questo contenitore in uno spazio di condivisione, di conoscenza e di sperimentazione. Un luogo quindi che possa essere al tempo stesso monumento, e quindi esercizio vivo di memoria, e casa, spazio abitato e punto di riferimento per tutti i cittadini.

Per questo progetto la Regione Lazio, all’interno del programma POR-FESR, ha stanziato al Comune di Velletri un finanziamento di 4.200.00 euro, che permetterà in un primo tempo la pulizia degli ambienti, la messa in sicurezza e il consolidamento strutturale dell’intero edificio nonché il restauro delle pitture del refettorio. Successivamente saranno adattati i locali interni: il pian terreno ospiterà una discoteca, una mediateca ed alcune sale prova per i musicisti; al primo piano troveranno spazio la biblioteca con sale lettura e con una emeroteca multilingue e delle sale multifunzionali a disposizioni delle associazioni culturali e no-profit del territorio; l’ex chiesa conventuale sarà adibita a sala teatro mentre il corpo nord-est del convento accoglierà uno spazio espositivo; infine all’esterno, oltre alla valorizzazione del giardino, sarà creata una “piccola arena” per riunioni e manifestazioni all’aperto.


Carmine_splash

 


Per la Casa delle Culture e della Musica sono stati affidati i seguenti incarichi:
  1. Indagini geologiche e geotecniche alla società CNG (Det. n. 289 del 13.12.2012);
  2. Pulizia e messa in sicurezza del sito alla società R.E.I.A.(Det. n. 293 del 13.12.2012);
  3. Restauro degli affreschi ad Antonio Forcellino (Det. n. 1170 del 24.06.2013);
  4. Validazione progetto definitivo alla P.C.Q. srl (Det. 921 del 16.05.2013);
  5. Lavori di restauro architettonico alla EDILERICA appalti e costruzioni srl (Det. n. 1666 del 27.09.2013);
  6. Direzione lavori all’arch. Luciano Cupelloni (Det. n. 71 del 20.01.2014);
  7. Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione allo studio associato PROGEST (Det. n. 101 de 29.01.2014).
Annunci